Urlo Muto

0 views
0

Durata: 24 minuti

“Poveri ma belli” suonava il titolo di un vecchio film. E proprio tali, anche se scarsamente considerati, sono i nostri fiori di campo e di paese, come vengono comunemente chiamati per distinguerli dai loro cugini nobili di giardino. Allora, perché non mostrare anche per la flora spontanea la stessa considerazione, ammirazione, interesse? Attraverso il professore Ettore Contarini, etimologo e naturalista per vocazione, si vuole raccontare e diffondere una maggiore sensibilità in questa direzione; sarà senz’altro più facile in futuro aver maggiore rispetto dell’ambiente naturale nel suo complesso.